Il numero monografico nasce dal desiderio, all’interno del mondo delle professioni della relazione d’aiuto, di dare rilievo alle scienze umane e sociali, considerate “scienze deboli”, non per contrapporci nei confronti delle scienze naturali e della ricerca quantitativa, bensì per porci in posizione complementare, laddove la ricerca qualitativa, la ricerca intervento, la documentazione e le testimonianze diventano indispensabili. Il CIPRA – Coordinamento Italiano Professionisti della Relazione d’Aiuto – rappresenta un movimento umanistico pluralista e cosmopolita e gli autori di questa pubblicazione ne fanno parte.

Il volume ha l’obiettivo di esporre una panoramica della complessa realtà italiana in materia, sia attraverso un excursus storico e giuridico sia tramite il contributo di più voci, talvolta discordanti, riguardo ciò che accomuna la relazione d’aiuto e ciò che distingue i confini, ma anche riguardo cosa si intende per un nuovo movimento umanistico. La base comune, insieme all’individuazione e alla valorizzazione delle differenze, all’interno di un dibattito, non può che essere una ricchezza: la pluralità produce cultura, scambio, benessere, agio, coscienza collettiva, sensibilità collettiva, quest’ultima intesa come condivisione di valori etici e sociali tanto da parte dei professionisti quanto dei cittadini, mettendo al centro la persona e la qualità della relazione professionale, con coscienza, consapevolezza, conoscenza e coerenza. 

M@GM@ Collection Aracne


M@GM@ Archives Open Access

Rivista internazionale in scienze umane e sociali
Revue internationale en sciences humaines et sociales

Collabora con M@gm@

Diventa Socio sostenitore
Diventa Socio collaboratore

Sostieni le pubblicazioni della rivista

Altre modalità per patrocinare la gestione editoriale e le attività culturali scientifiche promosse dalla rivista


Immagini: Convegno internazionale "Mitanalisi dell'insularità"


Immagini: Leggere i miti in cerca di mitanalisi


Immagini: Seminario di studio Sociologia mito immaginario